"Accompagnati verso casa", il sostegno buono per tornare al proprio domicilio. Chi sono i destinatari

 

I destinatari del progetto di sostegno alla domiciliarità "Accompagnati verso casa", sono  tutti i residenti in Toscana, quindi anche i pazienti residenti nella zona fiorentina nord ovest, in dimissione dai presidi ospedalieri di riferimento della zona distretto. Il progetto è rivolto agli over 65 anni con una limitazione temporanea dell’autonomia o a rischio di non autosufficienza e alle persone disabili. Consiste in un buono servizio per le tre settimane successive alla dimissione, qualora la valutazione effettuata dall’Agenzia di Continuità Ospedale Territorio (Acot), ritenga ci siano tutti i requisiti necessari. Prima delle dimissioni, infatti, un’equipe multidisciplinare valuta i bisogni della persona, formula un piano individualizzato di sostegno e assegna un buono servizio. A quel punto la persona in dimissione e la sua famiglia possono attivare servizi infermieristici, fisioterapici e di assistenza di base presso il proprio domicilio, o usufruire di un ricovero presso una Residenza Sanitaria Assistita per un massimo di 12 giorni. In entrambi i casi è possibile scegliere il professionista abilitato o la struttura accreditata a svolgere il servizio a domicilio o residenziale.       

È possibile inviare da parte di soggetti economici una manifestazione di interesse per la costituzione di un elenco di erogatori di prestazioni relative ai buoni servizio previsti dall'Avviso regionale “Potenziamento dei servizi di continuità assistenziale – buoni servizio per sostegno alla domiciliarità". I soggetti economici che possono presentare la richiesta di adesione all’elenco degli erogatori sono i seguenti: operatori economici accreditati che forniscono prestazioni domiciliari sociali e sociosanitarie, soggetti economici gestori di RSA e professionisti sanitari infermieri e fisioterapisti in possesso di abilitazione professionale.
A questo link le informazioni e i relativi allegati per presentare domanda di adesione all'elenco degli erogatori delle prestazioni domiciliari sociali e sociosanitarie